by ERP Italia

È entrato nel vivo il progetto pilota sviluppato da ERP Italia, in collaborazione con il Politecnico di Milano (Servizio Sostenibilità di Ateneo) e Amsa, volto a sensibilizzare la popolazione universitaria e cittadina, sui temi della raccolta differenziata.

Con questo obiettivo ha preso il via il progetto ambientale dedicato all’importanza della raccolta di pile e accumulatori esausti portatili: per la raccolta di questi ultimi sono stati collocati 25 contenitori nelle due sedi milanesi del Politecnico: 17 nella sede storica di Città Studi e 8 nella sede di Milano Bovisa.

Caratterizzati dalla presenza di una cartellonistica a scopo informativo, l’iniziativa permetterà di raccogliere e gestire correttamente il fine vita delle pile esauste; rientrano in questa categoria: pile stilo, mini stilo, a bottone, oltre a quelle presenti in molteplici Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (AEE) come le batterie dei cellulari, degli orologi, nei giocattoli, ecc.

Gli studenti, conferendo le pile negli appositi contenitori creati per l’iniziativa, potranno contribuire al corretto riciclo di un rifiuto spesso non correttamente gestito e, nello stesso tempo, contribuire alla crescita del progetto promosso dal proprio Ateneo.

Se avviato a corretto trattamento infatti, un quantitativo pari a 100 kg di pile permette di ottenere circa 30 kg di acciaio, 40 kg di materie prime pronte per l’industria dei Metalli (Mn e Zn), 10 kg di Plastiche miste recuperabili (PE, PVC, ecc..).

Clicca qui per saperne di più sul processo di riciclo di pile e accumulatori esausti.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Servizio Sostenibilità di Ateneo