by ERP Italia

Il Consorzio ERP Italia in collaborazione con l’Unione Industriali Pordenone organizza un seminario tecnico il prossimo 30 ottobre 2018 per fornire alle aziende le informazioni necessarie riguardo il nuovo ambito di applicazione delle norme, le imprese e i prodotti coinvolti, gli obblighi dei produttori, degli importatori e dei distributori.

Con il passaggio all’ambito di applicazione “aperto” (Open Scope) del D.Lgs. 49/2014, che ha recepito la seconda Direttiva RAEE (2012/19/UE), le norme che impongono ai produttori, agli importatori e a coloro che vendono con il proprio marchio apparecchiature elettriche ed elettroniche di organizzare e finanziare il sistema di raccolta e recupero dei rifiuti che derivano dai prodotti immessi sul mercato nazionale si applicano a tutte le apparecchiature per le quali non sia prevista una specifica esenzione.

Dal 15 agosto 2018, infatti, le norme europee e nazionali estendono ai prodotti ora rientranti nell’ambito di applicazione aperto gli obblighi di marcatura dei prodotti, di apposizione del simbolo del “cassonetto barrato”, di informazione ai consumatori e agli utilizzatori professionali e, infine, di informazione agli impianti di trattamento dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).

I distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche, oltre a dover garantire il ritiro “uno contro uno” dei RAEE, devono o possono (in funzione della superficie di vendita di questi prodotti) attivare anche la raccolta “uno contro zero”, il ritiro del rifiuto anche in assenza dell’acquisto di un nuovo prodotto, dispongono di nuovi limiti quantitativi e temporali per il deposito preliminare alla raccolta e hanno la possibilità di avviare al recupero i RAEE anche servendosi degli impianti di trattamento.

Programma di massima:

9.00: Registrazione dei partecipanti

9.15: Saluti di apertura

Introduce e coordina i lavori: Dario Trevisiol, Unione degli industriali di Pordenone

9.35: Le responsabilità introdotte dalla Direttiva 2012/19/UE e dal D.Lgs. 49/2014. I soggetti coinvolti: le diverse accezioni della nozione di “produttore”, i distributori, i consumatori, i gestori di rifiuti e le amministrazioni pubbliche; Responsabilità estesa del produttore e obbligo di finanziamento della raccolta differenziata e del recupero degli apparecchi dismessi: adesione ai sistemi collettivi, riconoscimento preventivo dei sistemi individuali (aziendali); Come affrontare gli obblighi: dei produttori e degli importatori (marcatura, informazione ecc.); degli esportatori di AEE nei Paesi dell’Unione Europea; dei distributori (ritiro uno contro uno e uno contro zero, eco contributo RAEE). Il sistema sanzionatorio.

  • Mara Chilosi, Studio legale associato Chilosi Martelli 

10.45: Coffee break

11.00: I criteri di esclusione dall’ambito di applicazione delle norme e la valutazione dei prodotti: Prodotti finiti o componenti? Prodotti o “apparecchiature elettriche ed elettroniche”? Le esclusioni dall’ambito di applicazione delle norme e le indicazioni per una corretta interpretazione: le linee guida europee e nazionali. Le modalità di valutazione del singolo prodotto

  • Paolo Pipere, consulente giuridico ambientale

12.10 La corretta gestione dei RAEE attraverso i sistemi collettivi: il Consorzio ERP Italia

  • Alberto Canni Ferrari, Country General Manager Consorzio ERP Italia

12.45: Dibattito e risposte ai quesiti posti dai partecipanti

13.30: Chiusura dei lavori

Il seminario è a numero chiuso per iscrizioni contattare: segreteriaerp@erp-recycling.org oppure il numero +(39) 02 89367460