by ERP Italia

L’ambito di applicazione della Norma impone ai Produttori, Importatori, Esportatori e Distributori di finanziare e organizzare il recupero ed il riciclo dei prodotti che producono o importano nel territorio italiano.

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge Europea 2018 (legge 3 maggio 2019, n. 37 – Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea) che entrerà in vigore il 26 maggio 2019.

Tra i diversi argomenti trattati, prevede anche delle modifiche al D.Lgs. 49/2014, in conformità alla Direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).

La prima modifica riguarda l’obbligo per i Produttori di comunicare all’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (in sigla Ispra) i dati sui RAEE ricevuti presso distributori, impianti di raccolta e trattamento, e quelli derivanti dalla raccolta differenziata.

Il secondo cambiamento è relativo al finanziamento dei RAEE domestici: è stato eliminato il rimborso del contributo ai Produttori di AEE per i rifiuti elettrici ed elettronici avviati al trattamento al di fuori dei sistemi collettivi.

L’ultimo cambiamento prevede che, se per motivi collegati a dimensioni o al funzionamento del prodotto è impossibile apporre il marchio del produttore ed il simbolo sull’apparecchiatura stessa, questi debbano essere apposti sull’imballaggio, sulle istruzioni per l’uso, e sulla garanzia, anche in formato digitale.

Fonte: www.cdcraee.it