by ERP Italia

La Regione Lombardia, con la circolare del 23 settembre 2019, ha dato indicazione alle Province di non intervenire sulle autorizzazioni “End of Waste” sub vecchia disciplina in attesa di ricevere chiarimenti precisi.

Gli assessori Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima) e Alessandro Mattinzioli (Sviluppo economico), insieme a rappresentanze istituzionali, associative, università, parti sociali ed economiche lombarde, si sono riuniti a Brescia durante il Tavolo istituzionale dell’Osservatorio sull’economia circolare e sulla transizione energetica per valutare una proposta di soluzione in merito alla questione della revoca delle autorizzazioni agli impianti che operano nel settore del recupero dei rifiuti.

La Regione Lombardia intende:

– Emanare una circolare che fornisca un indirizzo univoco alle provincie riguardo le autorizzazioni esistenti ed, in attesa di ricevere un’interpretazione autentica della norma (L.55/19), stabilisce che sia possibile il loro rinnovo e non sia necessaria la loro revoca;

– Avanzare una Proposta di Legge parlamentare, coinvolgendo anche le altre Regioni, per consentire il rilascio ed il rinnovo delle autorizzazioni End of Waste caso per caso (anche in base ai nuovi criteri stabiliti dall’Unione Europea con la Direttiva 2018/851/UE che l’Italia è obbligata a recepire).

Per saperne di più, leggi la circolare completa

Fonte: www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it