by ERP Italia

E’ stata pubblicata sull’ultimo numero di Eldom Trade l’intervista a Daniela Carriera, Sales Marketing and Business Development Director Italy del Consorzio ERP Italia, Sistema Collettivo senza scopo di lucro, tra i principali Consorzi, che si fa carico della gestione a norma e a scopo di riciclo dei RAEE, dei RPA (Rifiuti da Pile ed Accumulatori) e dei rifiuti da pannelli fotovoltaici sull’intero territorio nazionale.

Un sistema collettivo internazionale
ERP Italia fa parte del Gruppo Landbell, leader nella gestione degli obblighi normativi per la raccolta e il riciclo di RAEE, Batterie e Packaging e per la conformità chimica e ambientale.
Presente con 35 sistemi collettivi in 15 Stati in Europa e nel mondo con 23 sedi e clienti sparsi in oltre 40 nazioni, il Gruppo rappresenta l’interlocutore ideale per le aziende che operano in diversi paesi.
Un unico interlocutore, per semplificare la gestione della conformità, supportare i Produttori al rispetto dell’EPR Extended Producer Responsability e per realizzazione progetti in tema di Circular Economy.

Leader nella raccolta di batterie esauste
ERP Italia e Landbell Group hanno raccolto più di 3.300.000 tonnellate di RAEE e più di 65.000 tonnellate di batterie esauste.
Solo in Italia, il Consorzio ERP nei primi mesi del 2019 ha raccolto oltre 1.400 tonnellate, ovvero il 47% delle pile e accumulatori portatili immesse sul mercato nello stesso periodo, confermandosi leader di settore e partner di fiducia delle principali aziende produttrici.
«Nei primi sei mesi di quest’anno – spiega Daniela Carriera, Sales Marketing and Business Development Director Italy – ERP Italia ha raggiunto l’obiettivo obbligatorio UE per la raccolta di pile esauste e accumulatori portatili del periodo di riferimento. Un risultato ancora più significativo, considerato che il Consorzio ERP Italia è costantemente impegnato a ricercare continue efficienze e a offrire tariffe molto competitive in rapporto al tasso di raccolta».

La raccolta in Italia
Negli ultimi 18 mesi, ERP Italia ha raccolto più di 35.500 tonnellate di RAEE. La raccolta di RAEE professionali è stata superiore alle mille tonnellate, mentre la raccolta di pile esauste ha sfiorato le 4.500 tonnellate. Daniela Carriera ha commentato: «Questi dati premiano il grande lavoro svolto dal nostro team di esperti qualificati e sottolineano ancora una volta l’importante ruolo che gioca il Consorzio ERP Italia nel mercato del riciclo nazionale e internazionale, grazie all’organizzazione paneuropea di cui fa parte».

Fonte: www.eldomtrade.it