by ERP Italia

Presentato oggi il rapporto del Centro di Coordinamento RAEE con i dati relativi al numero di impianti di trattamento operanti sul territorio nazionale ed alle quantità di RAEE gestite nel corso del 2019.

Durante l’evento sono intervenuti, oltre al Presidente ed al Direttore Generale del CDCRAEE, Mattia Pellegrini, Head of Unit DGV della Commissione Europea, Giuseppe Piardi, Presidente di Assoraee, Davide Rossi, Direttore Generale di Aires Italia e Manuela Soffientini, Presidente di APPLIA Italia che hanno fornito diversi spunti di riflessione sulle criticità e sulle opportunità di miglioramento del sistema RAEE.

Dal rapporto presentato è emerso che, nel corso del 2019, sono state trattate 463.953 tonnellate di Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, di cui 353.840 tonnellate di RAEE domestici e 110.113 tonnellate di RAEE professionali, facendo registrare un incremento del 10%, pari a 42.609 tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici trattati rispetto al 2018.

In particolare, si è verificato un incremento dell’11,67% dei RAEE domestici, dovuto soprattutto all’ampliamento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche comprese ed interessate dalla normativa a partire dall’Open Scope, che precedentemente non erano considerate AEE.

I cinque raggruppamenti hanno registrato le seguenti variazioni:

R1: +12,23%, con una raccolta complessiva pari a 97.702 tonnellate
R2: +11,75%, con una raccolta complessiva pari a 115.109 tonnellate
R3: +4,14%, con una raccolta complessiva pari a 63.534 tonnellate
R4: +16,49%, con una raccolta complessiva pari a 72.757 tonnellate
R5: +42,27%, con una raccolta complessiva pari a 4.737 tonnellate

Per quanto riguarda invece i RAEE professionali, per i quali la raccolta avviene per Categorie di AEE rientranti nell’ambito di applicazione del Decreto Legislativo n. 49/2014, l’aumento è stato del 5,39% con i seguenti risultati:

Categoria 1: Apparecchiature per lo scambio di temperatura – con una raccolta complessiva pari a 12.065 tonnellate
Categoria 2: Schermi e monitor – con una raccolta complessiva pari a 7.656 tonnellate
Categoria 3: Lampade – con una raccolta complessiva pari a 1.502 tonnellate
Categoria 4: Apparecchiature di grandi dimensioni – con una raccolta complessiva pari a 39.471 tonnellate
Categoria 5: Apparecchiature di piccole dimensioni – con una raccolta complessiva pari a 35.418 tonnellate
Categoria 6: Piccole apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni – con una raccolta complessiva pari a 14.001 tonnellate

Gli impianti di trattamento operanti sul territorio italiano che si occupano di RAEE risultano essere 976 di cui 691 nel Nord Italia, 138 nel Centro Italia e 147 nell’area Sud e Isole. Rispetto all’anno precedente, sono aumentati sia gli impianti iscritti al registro del CDCRAEE (+71 impianti) sia gli impianti dichiaranti (+14 impianti).

Per saperne di più, consulta il rapporto completo.

Fonte: www.cdcraee.it