by ERP Italia

Il Centro di Coordinamento RAEE (CDCRAEE) ha pubblicato i dati relativi all’andamento della raccolta di Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche nel secondo trimestre 2020.

Nel mese di aprile si è registrato un ulteriore calo della raccolta rispetto al mese di marzo, pari ad un -57% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Nei mesi di maggio e giugno invece si è visto un incremento positivo, rispettivamente del +7% e +52%, che ha compensato il trend negativo di aprile ed ha portato a registrare un andamento complessivo del trimestre pari al +1%.

In totale, nei primi sei mesi del 2020, sono state raccolte 158.080 tonnellate di RAEE.

Per quanto riguarda l’analisi a livello territoriale, si può notare che la raccolta nelle regioni del Sud Italia e nelle isole aumenta in tutti i raggruppamenti tranne nell’ultimo, R5, mentre nelle regioni del Nord e del Centro Italia si registra un decremento pari rispettivamente a -1% e -4%.

Il numero totale dei ritiri effettuati dall’inizio dell’anno è pari a 88.058 su tutto il territorio nazionale, distribuiti disomogeneamente tra i primi sei mesi, ma l’efficienza dei Sistemi Collettivi è stata comunque garantita anche durante il periodo di pieno lockdown.

Per tutti gli approfondimenti e per consultare le differenti analisi effettuate, visita il sito: www.cdcraee.it

Fonte: www.cdcraee.it