by ERP Italia

Milano, 30 settembre 2021 – Il Consorzio ERP Italia, tra i principali Sistemi Collettivi senza scopo di lucro che si fanno carico sull’intero territorio nazionale della gestione a norma dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e dei Rifiuti di Pile e Accumulatori e parte del Gruppo Landbell, ha tagliato il traguardo dei 1.000 consorziati.

Il Consorzio ERP Italia è stato fondato nel 2002 allo scopo di ottemperare agli obiettivi di riciclo degli elettrodomestici e delle apparecchiature elettriche o elettroniche dismesse e a fine vita stabiliti dalle direttive comunitarie, ottimizzando gli oneri a carico dei produttori associati e salvaguardando l’ambiente.

Nei 1.000 consorziati rientrano alcune delle più importanti aziende italiane che producono o importano apparecchiature e prodotti quali, ad esempio, prodotti elettrici o informatici, PC, computer, stampanti, grandi e piccoli elettrodomestici, apparecchiature per il tempo libero e lo sport, strumenti di monitoraggio e di controllo, distributori automatici, pile, batterie e accumulatori, pannelli fotovoltaici, ecc.

Alberto Canni Ferrari, Procuratore Speciale del Consorzio ERP Italia ha commentato: “Questo avvenimento segna un passaggio storico per il Consorzio ERP Italia. Riteniamo che questo non rappresenti un traguardo, ma un punto di partenza per un ulteriore passo per incrementare la raccolta dei RAEE, Pile e Accumulatori nel rispetto del principio basato sulla Responsabilità estesa dei Produttori”.