by ERP Italia

Il nuovo Accordo di Programma, valido per il triennio 2016-2019, firmato tra il CDCNPA (Centro di Coordinamento Nazionale Pile Accumulatori) e l’ANCI (Associazione dei Comuni Italiani), assicurerà ai cittadini una gestione migliore di pile e accumulatori giunti a fine vita.

L’accordo definisce le nuove regole e le modalità operative per la raccolta e il ritiro dei rifiuti presso i Centri di Raccolta gestiti dai Comuni o dalle Aziende a cui hanno affidato i servizi di gestione dei rifiuti. La principale novità di questo accordo riguarda, in particolare, la modulazione dei corrispettivi economici che i Sistemi Collettivi e Individuali che compongono il CDCNPA riconoscono ai Comuni e alle Aziende a fronte del raggiungimento di target specifici di raccolta differenziata di pile e accumulatori sul territorio. Per il prossimo triennio, i corrispettivi saranno proporzionali al livello di raccolta dell’area servita, vale a dire che, nelle zone in cui la raccolta pro capite (calcolata in grammi per abitante) sarà più alta, è previsto un contributo maggiore per ogni tonnellata raccolta.

Per ulteriori dettagli sull’accordo, cliccate qui