RAEE

Riciclo dei Rifiuti di Moduli Fotovoltaici

Normativa

Il Decreto Legislativo 3 settembre 2020, n.118, ha stabilito che i Soggetti Responsabili degli impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia possono decidere se prestare la garanzia finanziaria, per le operazioni di raccolta, trasporto, trattamento adeguato, recupero e riciclo, tramite il processo di trattenimento delle quote attuato dal GSE, o, in alternativa, mediante la partecipazione a un Sistema Collettivo.

Entro il 30 giugno 2024, i Soggetti obbligati Titolari degli impianti possono quindi scegliere un Consorzio al quale prestare la garanzia finanziaria dei moduli incentivati ed evitare il raddoppio della trattenuta cauzionale del GSE da 10 a 20 €.

Contesto normativo

Le Istruzioni operative costituiscono l’allegato al Decreto Direttoriale DG EC n. 54 del 8 agosto 2022 e sono predisposte ed aggiornate dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ai sensi di quanto previsto dall’art.40 del D.lgs. 49/2014 e dall’art.1 del D.lgs. 118/2020 e ss.mm.ii.

Le Istruzioni Operative recepiscono inoltre le disposizioni della Legge 233/2021 che ha convertito il D.L. 152/2021.

Nel corso dell’anno 2023 le Istruzioni Operative sono state aggiornate sulla base di quanto previsto dal D.L. 24 febbraio 2023, n.13 (Legge di Conversione 21 aprile 2023, n. 41) e dalla Legge 3 luglio 2023, n. 87.

Scegli Consorzio ERP Italia per gestire la garanzia finanziaria dei moduli fotovoltaici incentivati

Consorzio ERP Italia, partner solido ed affidabile, appartenente ad un Gruppo Internazionale, offre una serie di vantaggi nella corretta gestione di questa opzione:

  • Versamento nel Trust del 100% della Garanzia Finanziaria prestata dal Soggetto Responsabile e una gestione finanziariamente solida i cui investimenti sono tutelanti per il capitale. 
  • Trust con sede in ITALIA: un fondo di scopo in cui vengono depositati gli importi versati al Consorzio a copertura della gestione del fine vita del modulo fotovoltaico.
  • Trust gestito presso un primario istituto di credito e che rispetta tutte le caratteristiche del Disciplinare Tecnico GSE del 2012 (legge applicabile, figure di controllo, etc.). Le linee di investimento scelte sono, in primis, a tutela del capitale versato. Il patrimonio del Trust è segregato rispetto a quello del Consorzio e non è aggredibile per nessuna ragione.
  • Corretta gestione delle operazioni di raccolta, trattamento e recupero attraverso un network di operatori italiani in grado di svolgere tutte le attività di gestione dei pannelli fotovoltaici a fine vita, nel pieno rispetto dei requisiti di legge e con elevati standard qualitativi, su tutto il territorio nazionale.
  • Condivisione trasparente con il Soggetto Responsabile dei costi operativi di gestione, scelta di operatori certificati di logistica, smontaggio e trattamento.
  • Conto economico complessivo dell’operazione e restituzione dell’eventuale residuo della quota al Soggetto Responsabile.